Spello, la “Città dei Fiori”, è famosa per la sua Infiorata, l’annuale decorazione floreale che viene realizzata lungo la via principale della città, in occasione della processione del Corpus Domini. E’ un evento unico ed indimenticabile , uno stupefacente  tappeto floreale con rappresentazioni sacre, il cui lungo processo di preparazione richiede parecchi mesi, a volte addirittura un anno!
Un duro lavoro artistico, fatto di milioni e milioni di petali, che ha un fascino irresistibile.

La Cappella Baglioni, conosciuta anche come “Cappella Bella”, vista l’altissima qualità degli affreschi che custodisce al suo interno, è considerata dalla maggior parte dei critici, l’opera d’arte più importante di Pinturicchio, uno dei capolavori assoluti del Rinascimento italiano.
Nella Chiesa di Sant’ Andrea, i frati francescani conservavano gelosamente anche un’ altra tavola di Pinturicchio, la “Madonna col bambino e Santi”, che rivela la grande maestria dell’ artista umbro.
 Recentemente è stata inaugurata la meravigliosa Villa dei Mosaici; 500 metri quadrati di raffinato pavimento a mosaico di rara bellezza, risalente all’età imperiale.

Dopo aver camminato tra le minute case medievali in pietra rosa, lungo gli stretti vicoli, adornati dai graziosi balconi fioriti, tra gli archi e le antiche porte romane, come Porta Venere e Porta Consolare, salirete

Spello il borgo

alla parte più antica e più alta di Spello, dove si trova La Bastiglia.
Sarà piacevole lasciarsi cullare dal silenzio di questo posto incantato e abbandonarsi alla bellezza del panorama che si apre di fronte a voi, con la spendida vallata, ai piedi del Monte Subasio, nella pace, tra gli ulivi argentei che fanno da quinta teatrale alla splendida Assisi, dove San Francesco era solito ritirarsi e pregare ( 5 Km)

Spello il paese